181 – Piccolo Giovanni (2020)

Piccolo Giovanni che vedi il tuo Signore
con gli occhi dell’amore, con gli occhi dell’amore.
Per la conversione di tutti i peccatori
offri il tuo dolore, offri il tuo dolore.

Sei nata il 14 marzo / hai visto la luce a Caserta
tuo padre, un buon maresciallo / era lì con il suo reggimento.
Tua madre già non ti voleva / ti ha privato del latte materno,
e poi regole fin da piccina / senza carezze.

A Milano hai trovato calore / nell’abbraccio di umili suore
E a un Gesù dalla croce deposto / volevi donare il tuo cuore.
Ma a casa eri sempre piu sola / non avevi amiche o compagni
se non qualche bestiola e dei fiori / della terrazza.

Piccolo Giovanni che vedi il tuo Signore
con gli occhi dell’amore, con gli occhi dell’amore.
Per la conversione di tutti i peccatori
offri il tuo dolore, offri il tuo dolore.

Poi a Monza fino a sedici anni / in un collegio stimato e importante.
Ti piaceva studiare in quel posto / ma dovesti andare distante.
Seguisti tuo padre a Firenze, / e lì conoscesti l’amore.
Ma tua madre non era d’accordo. / e qul sogno spezzò.

Un giorno mentre camminavi / per le strade, a braccetto alla mamma,
fosti colpita alla schiena / da una spranga di ferro massiccio:
un ragazzo fuori di testa, / non sapeva che cosa faceva,
lesionò la tua spina dorsale / e la tua vita cambiò.

Piccolo Giovanni che vedi il tuo Signore
con gli occhi dell’amore, con gli occhi dell’amore.
Per la conversione di tutti i peccatori
offri il tuo dolore, offri il tuo dolore.

A Viareggio, dopo qualche anno / ti trovasti bloccata in un letto
non saresti mai più guarita / e pensavi che fosse finita.
La vita offristi a Dio / perché salvasse le anime, tutte
Non sapevi che aveva su te / un grande progetto.

Accadde che un venerdì santo / a mezzogiorno del 23 Aprile
cominciò a parlare al tuo cuore / e divenne un compagno fedele.
Ti mostrò la sua vita terrena / tu scrivesti tutti quel che vedevi.
Quell’Opera è un grande dono / per l’umanità.

Piccolo Giovanni che vedi il tuo Signore
con gli occhi dell’amore, con gli occhi dell’amore.
Per la conversione di tutti i peccatori
offri il tuo dolore, offri il tuo dolore.



Lascia un commento