Blues Alpino

C’è una canzone che continuo a cantare e non capisco cosa mi vuol dire
È fatta tutta con parole straniere. Vuoi vedere che è di un altro paese?
È la musica che mi porta via! È la musica che mi fa pensare a te!

A te che adesso sei lì a casa tua e stai ascoltando una cassetta di alpini
Le “belle rose” che ti riempiono il cuore e ti portano a giorni lontani
“Mandi ninine me doce, mandi ninine me doce” pensare a te, pensare a te!

Questo blues che mi spacca il cuore
È violento come un temporale
È un vento forte che viene dal mare,
Un pensiero che non fa dormire;
Tant’è vero che io penso a te,
A tutto quello che adesso non c’è,
Ad un futuro insieme a te, oh!, insieme a te!

Una “serenada” un po’ fuori moda, mille voci, ne senti una sola
“Son prigioniero in un mondo straniero” c’è la guerra, “quando finirà
Tornerò da te, Tornerò da te” che aspetti me!

“Cosa importa se ho le scarpe rote”, se il mio cuore è tutto a pezzetti?
È già calata sui monti la notte, c’è la “luna” che assomiglia a te!
“Domattina vedrai” il resto già lo sai, sarà da te, sarò da te!

Questo blues….

Passan le ore, vorrei averti qui, vorrei volare in alto nei cieli
Vorrei cantare fino a stare male, vorrei solo poterti vedere!
Tu, ti prego, non badare a me,
La tua strada sai bene qual è, qual è?
Perché non smetterò di cercare te?

“Belle rose”, “mandi ninine”
“Serenada”, “son prigioniero”,
“Cosa importa se ho le scarpe rote”
“Domattina”: vedrai!

 

Lascia un commento