Alla fine di questo sogno

Esce tutte le sere alle dieci tanto lei non chiama più,
prende l’auto che ha lasciato fuori perché non si sa mai:
la volta che chiama può servigli ed è pronta lì,
ingrana la prima e in poco tempo è sotto casa sua
ma lei non chiama
così è in giro per la sua città
ascolta la radio che passa
Montecarlo Night
e dice a quelle quattro ruote:

“Vai, vai, vai, portami dove vuoi:
mi sta bene un altro mondo,
basta che ci sia lei.
Vai, vai, vai, guidami dove sai
alla fine di questo sogno,
reale come lo vorrei !”

Esce tutte le sere alle dieci, torna all’una o giù di lì,
ha consumato benzina a chilometri senza un gran perché:
gli piace vedere la luna da dentro la sua “car”,
poi gli piace sognare che torna e se la trova là
Ma lei non chiama
e lui non sa bene come sta.
Prende dal pacchetto
una “sua” Marlboro Light
e dice a quelle quattro ruote:

“Vai, vai, vai, portami dove vuoi:
mi sta bene un altro mondo,
basta che ci sia lei.
Vai, vai, vai, guidami dove sai
alla fine di questo sogno,
reale come lo vorrei !”

 

 

— COMPRA QUESTA CANZONE SU ITUNES STORE —

 

 

Lascia un commento