171 – Arriva Heidi (2018)

Un giorno me ne andrò lontano
In un posto desolato, sconosciuto
Magari in alta montagna
Come ha fatto il nonno di Heidi
Mi troverò un rifugio tra le alpi
Passerò le mie giornate a tagliare legna,
raccogliere funghi, e a coltivare l’orto.
Non avrò problemi, non avrò dolori
e quando il mio momento giungerà
nessuno soffrirà per me.
Ma prima o poi… ma prima o poi…

Arriva Heidi e tutti i miei piani vanno in frantumi
e non posso più fare quello che voglio, solo il volere di un’altro…

La barba crescerà pian piano
Forse ingrasserò un poco…
La sera suonerò sempre la mia chitarra
Magari inventerò qualche canzone:
l’ascolteranno le cime dei monti
e forse i falchi e le marmotte,
che mi fischieranno!
Non avrò corrente, elettricità
né accesso alla rete, niente internet, niente wi-fi
Ma prima o poi… ma prima o poi…

Arriva Heidi e tutti i miei piani vanno in frantumi
e non posso più fare quello che voglio, solo il volere di un’altro…

Adesso che sono qui, in montagna
C’è una vista che è una meraviglia
Il mio vicino di casa più vicino è in fondo alla valle
Nessuno che rompe… le palle!
Il silenzio regna sovrano,
Vado a letto al calar del sole, senza pensieri
Dormo un sonno tranquillo,
Non ho problemi, vivo di niente, senza rancori.
Ma prima o poi… ma prima o poi…

Arriva Heidi e tutti i miei piani vanno in frantumi
e non posso più fare quello che voglio, solo il volere di un’altro…

Prima o poi arriva… Arriva Heidi, arriva Heidi!
Prima o poi arriva… Arriva Heidi, arriva Heidi!

Lo spero!

Lascia un commento